martedì 29 gennaio 2008

TREVISO 2008: GARA ELITE

64 Partenti su un percorso asciugato dal sole e velocissimo ( a mio parere un pò troppo facile per un mondiale ). Lars Boom imbocca in testa la prima curva e si tuffa in discesa seguito da Stybar e Wellens. Al primo passaggio sulla rampa delle piscine solo Boom, Mourey e Fontana riescono a salire in bici, con Vantornout, Stybar, Simunek e Wellens primi inseguitori. Segue una fase di controllo che ricompatta il gruppo a fine giro. Al secondo passaggio alle piscine attaccano senza successo Fontana e Simunek mentre al secondo passaggio al traguardo comanda le operazioni Christian Heule assieme ad altri 30 corridori. Sulle piscine si vede la prima sfuriata di Nys, con a ruota Mourey, Wellens e Fontana. L'azione di Nys si interrompe quando inciampa in un gradino della scalinata. Nel corso del giro Stybar e Vanthourenhout si alternano al comando senza riuscire a guadagnare terreno. Nel quinto giro Franzoi nonostante i problemi fisici allunga sulle piscine. Il gruppo sembra spezzarsi ma come sempre sul veloce tratto tra la scalinata e il traguardo il gruppo, forte di circa 20 unità si ricompatta ancora. Oltre a Fontana e Franzoi anche Bianco fa parte della testa della corsa. A quattro giri dal termine la gara subisce uno scossone quando attacca Stybar che guadagna rapidamente 100 metri, ma dopo neanche un minuto viene raggiunto e John Gadret compare per la prima volta in testa. Nella discesa dopo i box Mourey vede infrangersi i suoi sogni iridati a causa di una caduta che coinvolge anche Wellens. Vantornout cerca di approfittarne senza successo. Al penultimo giro Simunek e Gadret giocano le loro carte ma anche loro vengono raggiunti. Nys contrattacca con Boom e Fontana mettendo fuori gioco Wellens, ancora indietro dopo la caduta. Solo 9 corridori reggono all'attacco. Alla campana dell'ultimo giro Groenedaal lancia l'attacco di Boom che parte nel falsopiano delle barchesse. L'attacco è micidiale e nessuno può seguirlo. Erwin Vervecken, Nys e Stybar tentano di contenere l'olandese ma non c'è niente da fare. A 22 anni Lars Boom diventa campione del mondo, riuscendo a vincere un mondiale in tutte le categorie. Zdenek Stybar è secondo (due primi anni elite ai primi due posti ), Sven Nys terzo. Migliore azzurro Marco Aurelio Fontana splendido 6°.
1 Lars Boom (Netherlands) 1.05.27
2 Zdenek Stybar (Czech Republic) 0.05
3 Sven Nys (Belgium) 0.06
4 Erwin Vervecken (Belgium) 0.09
5 Radomir Simunek (Czech Republic) 0.10
6 Marco Aurelio Fontana (Italy)
7 Sven Vanthourenhout (Belgium)
8 Christian Heule (Switzerland) 0.12
9 John Gadret (France)
10 Klaas Vantornout (Belgium)
11 Kevin Pauwels (Belgium) 0.18
12 Richard Groenendaal (Netherlands)
13 Enrico Franzoi (Italy) 0.19
14 Bart Aernouts (Belgium) 0.20
5 Bart Wellens (Belgium) 0.21
16 Simon Zahner (Switzerland) 0.22
17 Gerben De Knegt (Netherlands) 0.27
18 Marek Cichosz (Poland)
19 Milan Barenyi (Slovakia) 0.28
20 Wilant Van Gils (Netherlands) 0.31
21 Marco Bianco (Italy) 0.37
22 Isaac Suarez Fernandez (Spain) 0.40
23 Jonathan Page (United States Of America) 0.41
24 Steve Chainel (France) 0.49
25 José Antonio Hermida Ramos (Spain) 1.00
33 Alessandro Gambino 2.24
35 Luca Damiani 2.30
I nostri ragazzi si sono comportati tutti molto bene. 9 a Marco Aurelio Fontana che caricato dal pubblico di casa ha tirato fuori la più bella gara della sua carriera.
7 ad Enrico Franzoi che senza essere al meglio è comunque entrato nei 15.
7 a Marco Bianco che è sempre rimasto attaccato al gruppo dei migliori.
6,5 a Gambino che al primo mondiale e nonostante una caduta ha rimontato molte posizioni.
6,5 a Damiani sfortunato fermato da una foratura al primo giro, anche lui con grande grinta ha recuperato tutta la corsa.

LA MIA FOTO PIU' BELLA

SILVESTRI E COMINELLI

BRAVA MAMMA RAI

Bisogna fare i complimenti a tutta la Rai per l'ottima copertura televisiva avuta per questi campionati del Mondo e un applauso va anche ai telecronisti che finalmente hanno fatto delle bellissime cronache delle gare! E che dire delle riprese, bellissime e un bravo alla regia, puntuale.
Non potevano fare meglio di cosi! BRAVI

CURIOSITA' DA TREVISO

Domenica girando tra i camper delle varie nazionali ho potuto cogliere alcune curiosià interessanti anche se due particolari mi hanno colpito in maniera considerevole, per primo le ruote di Nijs, tantissime! io ne ho contate 16 paia ma sono sicuro che cen'erano altre nascoste da qualche parte poi in secondo luogo la pressione dei tubolari le pressioni erano bassissime se non nulle,Stybar aveva a 1,8 bar tutte e due le ruote, Fontana e Damiani se non sbaglio 1 l'anteriore e 1,5 il posteriore"non sò se vi ricordate come entrava in curva Marco"questo per darvi l'idea quanto nelle gare di cross è importante la pressionevi . nella gara Elite uomini quasi tutti utilizzavano tubolari del 32 con scolpitura classica mantre nelle gare della mattina qualcuno ha preferito partire con tubolari da fango che però nei tratti diritti erano a mio parere troppo poco scorrevoli,meglio stare un pelino più attento in curva.
La Kupfernagel montava i frenettini sul manubrio come anche la Cucciniello molto utili nelle discese tecniche.

lunedì 28 gennaio 2008

TREVISO 2008: LA GARA DELLE FANCIULLE

Eccomi tornato dalle Bandie per raccontarvi la corsa riservata alle Donne. Il percorso era insidiossimo a causa del fondo che dopo la gelata notturna in via di disgelo era veramente scivoloso ( molto più duro di quello che hanno trovato gli elite nel pomeriggio ). 38 atlete al via. Daphny Van Den Brand con le sue bionde treccine ha la migliore partenza seguita dalla ceca Havlikova e dalla riminese Vania Rossi. Più dietro Hanka Kupfernagel e Miriam Melchers mentre la campionessa uscente Salvetat inseguiva in 15^posizione. Ancora peggio la vice-campionessa uscente Katy Compton alle prese con noie muscolari che la costringono al ritiro dopo 2 giri. La canadese Wendy Simms e la Kupfernagel aumentano il ritmo in testa e alla fine del primo giro comandano la corsa assieme a Van Den Brand, Havlikova e Ferrier-Bruneau. Nel secondo giro allungano Kupfernagel e Ferrier, mentre da dietro rimontano Vos e Leboucher. L'americana Lloyd aggancia il trio di inseguitrici ma poco dopo accusa la fatica e perde terreno. Nel terzo giro Kupfernagel resta sola in testa, seguita da Ferrier che tenta di resistere a Vos e Leboucher in forte rimonta. La francese resiste fino all'ultimo giro poi deve cedere alle inseguitrici che si vanno così a giocare argento e bronzo. L'oro va ad Hanka Kupfernagel che mantiene 13'' su Marianne Vos e 17'' su Laurence Leboucher.
1 Hanka Kupfernagel (Germany) 45.15
2 Marianne Vos (Netherlands) 0.13
3 Laurence Leboucher (France) 0.17
4 Christel Ferrier-Bruneau (France) 0.26
5 Maryline Salvetat (France) 0.52
6 Mirja Melchers-Van Poppel (Netherlands) 0.58
7 Wendy Simms (Canada) 1.04
8 Daphny Van Den Brand (Netherlands) 1.09
9 Rachel Lloyd (United States Of America) 1.23
10 Caroline Mani (France) 1.42
Più indietro le nostre, in difficoltà tutta la corsa:
19 Vania Rossi 3.18
25 Francesca Cucciniello 5.01
26 Daniela Bresciani 5.02
28 Milena Cavani 5.15
35 Veronica Alessio 8.21
Ancora una volta da segnalare la prova di squadra della Francia che ne mette 3 nelle 5 e 4 nelle 10. Marianne Vos partiva in ultima fila e ha fatto una gara splendida. Penso che con una partenza più avanzata avrebbe creato grossi problemi alla Kupfernagel. Veniamo alle azzurre. Diciamo che la prestazione è stata in linea con le gare di coppa. L'unica nostra atleta che vale le prime 15 posizioni è Vania Rossi che però è incappata nel solito errore di partire troppo forte per poi scoppiare dopo un giro (3^alla scalinata del primo giro, 24^ alla fine del secondo passaggio). Con una condotta di gara più regolare vale le prime 15, visto che dalla 15^ ha preso meno di 50''. Voto 5,5. Seconda delle italiane Francesca Cucciniello che ha corso in linea con le aspettative senza fare miracoli. voto 6. Daniela Bresciani è caduta al primo giro, è ripartita ultima poi ha recuperato una decina di posizioni, dimostrando una bella grinta. voto 6,5. Milena Cavani ha corso quasi sempre assieme alla Cucciniello e per lei vale quanto detto per Francesca. voto 6. Veronica Alessio ha forse pagato l'emozione di correre un mondiale in casa. 3 minuti di distacco dalla altre azzurre sono troppi. Lei vale di più, il tempo è dalla sua parte. voto 5.
Domani scriverò qualcosa sulla gara degli Elite.

TREVISO, CHE SPETTACOLO!!!!!!!!!

Mamma mia ragazzi che spettacolo ieri a Treviso, mi aspettavo delle gare entusiasmanti e del pubblico caloroso ma quello che ha offerto ieri il centro sportivo Le Bandie a superato ogni mio pronostico.
Un bellissimo applauso va agli organizzatori che credo non hanno sbagliato nulla, rendendo l'evento veramente perfetto.
Le gare sono state veramente belle e il percorso si è dimostrato all'altezza di una prova cosi importante, magari agli amanti delle gare vecchio stile a fatto torcere un pelino il naso, troppo veloce! ma a mè che i percorsi veloci entusiasmano è piaciuto tantissimo, la gara è rimasta viva fino alla fine.
E dell'Italia che dire...... PERFETTA in 2 giorni abbiamo veramente dato spettacolo facendo vedere al mondo che l'Italia sta arrivando e le altre nazioni ci devono temere,unico neo la sfortuna perchè alcuni dei nostri sabato e domenica avevano la nuvoletta di fantozzi pronta a colpirli.
Silvestri che gli cade la catena al primo giro, Salviani con grossi problemi(scusata ma non sò bene cosa è successo) Ponta che al penultimo giro rompe i raggi ee deve raggiundere il box bici in spalla, in fine Damiani che dopo 300m dal via buca e anche lui pregiudica subito la sua gara, un pò troppo che dite? Ma va bè capita, l'importante che i vari Cominelli, Silvestri, Fontana, Ursi e tutti gli altri abbiano tenuto alto anzi altissimo l'onore della squadra azzurra!
Per i commenti delle gare di ieri lascio a Scile l'onore visto che è più bravo e piu dettagliato di mè.

Mondiali ciclocross Treviso...qualche foto..

Buona visione!!

Ciao!

sabato 26 gennaio 2008

JUNIORES E UNDER 23: L'ANALISI DI SCILE.

Urca! Che titolone importante che ho messo...vediamo di analizzare un attimo le gare di oggi:
JUNIORES- E' apparso evidente che 4 atleti erano superiori rispetto agli altri ovvero (non a caso) i primi 4 classificati: Jouffroy, Sagan, Petrus e Silvestri. I primi 3 hanno fatto gara a se fin dai primi giri e il nostro portacolori senza gli inghippi che ha avuto nel primo giro sarebbe stato con loro e forse l'ordine d'arrivo un pò diverso. Hanno deluso gli olandesi e i belgi anche se a mio parere il percorso di Treviso non è adatto ai giovani belgi e olandesi (spiegazione: il tracciato mondiale è veloce, largo, bisogna spingere di potenza ma non ci sono tratti veramente difficili tecnicamente. I percorsi belgi sono molto più nervosi, più stretti e da guidare. Se consideriamo che gli juniores corrono quasi esclusivamente nel loro paese ci può stare che a Treviso si trovino in difficoltà, come anche ad Hittnau al campionato europeo, dove i belgi finirono lontano dai primi, mentre la gara di Hofstade di coppa la vinse il belga Stef Boden.) La Francia ha confermato la bontà della sua scuola ( da prendere SUBITO come esempio ). Nei primi 10 ci sono 3 corridori del primo anno che meritano di essere citati: al 6° posto il francese Garson, all'8° il belga De Bie ( che gode di ottima considerazione nella stampa belga) e al 10° il campione USA Keough.
Veniamo agli italiani. Voto 9,5 a Elia Silvestri protagonista di una grandissima gara di grande carattere. Peccato per i problemi meccanici che lo hanno condizionato. Dopo Ponta e Cominelli un'altra speranza del ciclocross azzurro. Voto 7,5 a Massimo Coledan, che nel suo Veneto ha tirato fuori una bellissima corsa sempre a ridosso delle prime 10 posizioni e 11° finale. 7 a Luca Braidot, ragazzo del primo anno, che ha corso un buon mondiale centrando un 20° posto che lascia ben sperare per il futuro. 6,5 a Fabio Aru che si era distinto nella gara di coppa di Hoogerheide. Il sardo ha fatto una ottima partenza collocandosi a ridosso dei primi 10, poi dopo una scivolata è calato nel finale. Prova comunque positiva. Riguardo a Domenico Salviani c'è poco da dire, il suo mondiale è durato neanche mezzo giro, poi un incidente lo ha costretto a una lunga corsa a piedi fino al box. Noi sappiamo quanto vale, è un primo anno e lo aspettiamo nel 2008-2009.
UNDER23- La gara ha offerto lo show (ampiamente previsto) di Niels Albert, un vero fenomeno che assieme a Stybar e Boom è destinato a segnare profondamente la storia di questo sport nei prossimi anni. Guardando oltre il fenomeno di Baal, occorre applaudire la prestazione di squadra della Francia, che ha fatto 2°,4°,5°,8° e 13° con i suoi 5 atleti. Anche l'Italia però ha messo sul piatto una gara del tutto inaspettata, che senza l'incidente meccanico di Ponta avrebbe visto 3 italiani nei 10. Va però detto che analoghi incidenti hanno messo fuori gioco i tedeschi Voss e Walsleben, lo slovacco Gavenda e lo svizzero Taramarcaz, altri favoriti della vigilia. Anche qui delusione per Belgio e Olanda, e qui la cosa è un pò più grave che negli juniores, visto che negli under 23 l'esperienza internazionale dovrebbe essere maggiore. Oltre a Albert, il primo belga è stato Tom Meeusen, classe 88 come Cominelli e Duval, giunto 18°. Da notare che dei primi 10 classificati 4 sono all'ultimo anno nella categoria: il vincitore Albert, il 4° Lopez, il 7° Ursi e il 9° Voss. Aurelien Duval, secondo classificato e classe '88, ha firmato un contratto con la Francaise Des Jeux, e quindi sarà Elite a prescindere dall'età. Il migliore dei primi anni è stato l'olandese Sinkeldam, 10°.
Veniamo ai nostri atleti- Cominelli voto 9,5: Gara da ricordare negli annali, cuore oltre l'ostacolo e grandissima condizione. Bronzo strameritato, con dolci pensieri per Hoogerheide 2009 e Tabor 2010 (ritengo Christian adattissimo a percorsi belgi/olandesi).
Ursi voto 9- Probabilmente la miglior gara della carriera del lombardo, addirittura ultimo alla prima curva. Da oscar il lancio della bici a fine gara ( credo record del mondo di lancio di bici).Il prossimo anno passerà Elite e se avrà convinzione potrà lottare con buone credenziali per una maglia azzurra.
Trentin e Calderan voto 7: Entrambi al primo anno negli Under 23 onorano la maglia azzurra con una dignitosa prestazione. Il futuro è dalla loro parte.
Ponta voto 8: Bellissima gara, con una grande rimonta dalle file arretrate in partenza, davvero peccato per la rottura meccanica nel finale. Ha un altro mondiale a disposizione e una medaglia è alla sua portata.
Domani sarò anch'io a Treviso per le gare Donne e Elite. Seguirà reportage.

LA TENSIONE SALE

Le pagine di questo blog non le ho mai usate a scopo personale ma per questo post lasciatemi sfoggiare un pò di campanilismo, manca mezzoretta poi chiudo il negozio e via di corsa a casa, pasto leggero,preparo lo zaino poi a nanna presto che domani mattina mi attendono quasi 400km per raggiungere Spresiano e per la prima volta su 5 assistere alla prova mondiale di mio fratello, solo l'idea mi mette i brividi, oltretutto sempre domani nelle donne corre anche la sua fidanzata, quindi bisogna essere sul tracciato prestissimo per farle tantissimo tifo!.
Ne approfitto anche per fare i mie piu sentiti complimenti per la bellissima gara al mio compaesano Elia

FORZA LUZ !!!!!!!!!!!!!!!!
FORZA FRANCY!!!!!!!!!!!!!!!!!!

BRAVA ITALIA


La medaglia che solo la sfortuna ha tolto a Elia Silvestri nella categoria juniores, l’ha portata un eccezionale Cristian Cominelli nella categoria under 23. Medaglia di bronzo per l’italiano (nella foto) al termine di una gara dominata, come annunciato, dall’asso belga Niels Albert, e che ha visto gli azzurri tra i protagonisti. Ma non solo Cristian, che è stato meraviglioso nel superare l’incidente al primo giro senza demoralizzarsi e conquistare il podio, bravissimi anche Fabio Ursi, settimo al traguardo, Trentin, 21° a 2’38”, Alessandro Calderan, 26° a 2’58”, Marco Ponta, 33° a 3’41”, che hanno corso per la causa comune, sempre presenti nelle fasi vive della corsa. Da sottolineare, superiorità di Albert a parte, l’ottima prestazione della squadra francese, che ha portato quattro atleti tra i primi dieci, conquistando l’argento con Aurelièn Duval e il 4°, 5° e 8° posto. Cristian Cominelli, bresciano di Breno, classe 1988, alla corte di Massimo Ghirotto nella Gewiss-Bianchi di Felice Gimondi, ha guadagnato il podio battendo allo sprint i francesi Jonathan Lopez e Clement Bourgoin.
UNDER 23: 1. Niels Albert (Bel) in 51’11’66; 2. Aurèlien Duval (Fra) a 38”; 3. Cristian Cominelli (Ita) a 46”; 4. Jonathan Lopez (Fra) a 47”; 5. Clement Bourgoin (Fra) a 48”5; 6. Lukas Kloucek (R. Ceca) a 53”; 7. Fabio Orsi (Ita) a 1’05”; 8. Guillaume Perrot (Fra) a 1’31”; 9. Paul Voss (Ger) a 1’39”; 10. Ramon Sinkeldam (ol) a 1’39”7; 21. Matteo Trentin (Ita) a 2’38”; 26. Alessandro Calderan (Ita) a 2’58”; 33. Marco Ponta (Ita) a 3’41”.
fonte:FCI

BRAVO CRISTIAN!!!!

Un bellissimo terzo posto quello agguantato oggi da Cristian Cominelli, l'atleta bresciano e stato autore di una gara stupenda tutta in recupero dopo che al secondo passaggio è passato 27° sotto al traguardo. Bravissimo anche Fabio Ursi anche lui partito con calma e uscito alla distanza piaazandosi 7°.
appena avrò informazioni più dettagliate farò in modo di inserirle

SILVESTRI 4° MA CHE SFORTUNA!!!!!

Il nostro Elia Silvestri si è classificato quarto nella gara di questa mattina riservata agli Junior,ilforte atleta valtellinese è peroò stato colto dalla sfortuna,dopo 400m ha avuto un salto di catena che lo ha relegato in ultima posizione,da qui ha iniziato un impetuosa rimonta culminata però solo con il quarto posto.
1 Arnaud Jouffroy (France) 40.30
2 Peter Sagan (Slovakia) 0.01
3 Lubomir Petrus (Czech Republic) 0.04
4 Elia Silvestri (Italy) 0.54
5 Matthias Rupp (Switzerland) 0.55
6 Pierre Garson (France) 1.07
7 Stef Boden (Belgium) 1.08
8 Sean De Bie (Belgium) 1.11
9 Jonathan Cessot (France)
10 Luke Keough (United States Of America) 1.12
11 Massimo Coledan (Italy) 1.18
12 Michael Winterberg (Switzerland) 1.43
13 Karel Hnik (Czech Republic) 1.45
14 Marek Konwa (Poland) 1.47
15 Vincent Dias Dos Santos (Luxembourg) 1.48

altri italiani
20 Luca Braidot (Italy)
25 Fabio Aru (Italy)
59 Domenico Maria Salviani (Italy)

venerdì 25 gennaio 2008

IN DIRETTA DA TREVISO..........

Le prime impressioni sul tracciato di gara ed alcune foto
http://cyclingracingandtraining.blogspot.com/

ciao!

I TITOLARI AZZURRI

Oggi il ct della nazionale Scotti ha diramato i nomi dei titolari della squadra azzurra


JUNIOR
Fabio ARU, SARDEGNA SOTTOZERO OZIERESE CCV
Luca BRAIDOT, L’ARCOBALENO CARRARO TEAM –A.S.D.
Massimo COLEDAN, RINASCITA ORMELLE PINARELLO
Domenico Maria SALVIANI, RINASCITA ORMELLE LAZIO
Elia SILVESTRI, SELLE ITALIA GUERCIOTTI ELITE
riserva Yezid TABOTTA, ASD JUNIOR TEAM SORGENTE-PORDENONE

UNDER23
Alessandro CALDERAN, ASD UNIONE CICLISTI TREVIGIANI
Cristian COMINELLI, GEWISS BIANCHI
Marco PONTA, CYCLING TEAM FRIULI
Matteo TRENTIN, MORO-SCOTT-BICYCLE LINE
Fabio URSI, G.S. ESERCITO
riserva Roberto DE PATRE, V.C. ARAN WORLD-CANTINA TOLLO-BLS

DONNE
Veronica ALESSIO, TEAM DESENZANESE AS DILETTANTISTICA
Daniela BRESCIANI, COLNAGO ARRENGHINI FILAGO
Milena CAVANI, MARCHIOL IMA FAMILA LIQUIGAS SITE
Francesca CUCCINIELLO, SELLE ITALIA GUERCIOTTI ELITE
Vania ROSSI, SELLE ITALIA
riserva Nicoletta BRESCIANI, COLNAGO ARREGHINI FILAGO

ELITE
Marco BIANCO, L’ARCOBALENO CARRARO TEAM – A.S.D.
Luca DAMIANI, COLAVITA OLIVE OIL/ SUTTER HOME
Marco Aurelio FONTANA, SELLE ITALIA GUERCIOTTI ELITE
Enrico FRANZOI, LIQUIGAS (nella foto)
Alessandro GAMBINO, G.S. ESERCITO
riserva Rafael VISINELLI, G.S. FORESTALE

giovedì 24 gennaio 2008

I MONDIALI SUI CANALI RAI

Terrestre:
Sabato 26 gennaio – diretta su Raitre – ore 14,25 (1h15')
Domenica 27 gennaio – differita su Raidue – ore 17,00 (1h)

Satellite:
Sabato 26 gennaio – dirette su RaiSportSat dalle 11,15 alle 12,00
dalle 13,00 alle 13,30 dalle 14,15 alle 16,00
Domenica 27 gennaio – dirette su RaiSportSat dalle 10,30 alle 12,00
dalle 13,25 alle 16,00

ELENCO ISCRITTI AL MONDIALE

ecco l'elenco iscritti per la prova Mondiale di sabato e domenica, per alcune nazioni sono segnate le riserve mentre per altre nò.

ELITE MEN
Bart Aernouts (Belgium)
Sven Nys (Belgium)
Kevin Pauwels (Belgium)
Dieter Vanthourenhout (Belgium)
Sven Vanthourenhout (Belgium)
Klaas Vantornout (Belgium)
Erwin Vervecken (Belgium)
Bart Wellens (Belgium)
Rob Peeters (Belgium) *Reserve
Jan Verstraeten (Belgium) *Reserve
Osmond Bakker (Canada)
Mike Garrigan (Canada)
Aaron Schooler (Canada)
Kamil Ausbuher (Czech Republic)
Petr Dlask (Czech Republic)
Zdenek Mlynar (Czech Republic)
Radomir Simunek (Czech Republic)
Zdenek Stybar (Czech Republic)
Jan Chrobak (Czech Republic) *Reserve
Joachim Parbo (Denmark)
José Antonio Hermida Ramos (Spain)
Javier Ruiz De Larrinaga Ibanez (Spain)
Isaac Suarez Fernandez (Spain)
Unai Yus Kerejeta (Spain)
David Seco Amundarain (Spain) *Reserve
Oscar Vazquez Crespo (Spain) *Reserve
Constantino Zaballa Gutierrez (Spain) *Reserve
Nicolas Bazin (France)
Julien Belgy (France)
Steve Chainel (France)
David Derepas (France)
John Gadret (France)
Francis Mourey (France)
Robert Jebb (Great Britain)
Paul Oldham (Great Britain)
René Birkenfeld (Germany)
Finn Heitmann (Germany)
Johannes Sickmüller (Germany)
Malte Urban (Germany)
Marco Bianco (Italy)
Luca Damiani (Italy)
Ivan Fanelli (Italy)
Alessandro Fontana (Italy)
Marco Aurelio Fontana (Italy)
Enrico Franzoi (Italy)
Alessandro Gambino (Italy)
Rafael Visinelli (Italy)
Masanori Kosaka (Japan)
Keiichi Tsujiura (Japan)
Gusty Bausch (Luxembourg)
Thijs Al (Netherlands)
Lars Boom (Netherlands)
Gerben De Knegt (Netherlands)
Richard Groenendaal (Netherlands)
Maarten Nijland (Netherlands)
Wilant Van Gils (Netherlands)
Martin Vestby (Norway)
Marek Cichosz (Poland)
Mariusz Gil (Poland)
Christian Heule (Switzerland)
Pirmin Lang (Switzerland)
Michael Müller (Switzerland)
Marcel Wildhaber (Switzerland)
Simon Zahner (Switzerland)
Lukas Flückiger (Switzerland) *Reserve
Milan Barenyi (Slovakia)
Robert Glajza (Slovakia)
Maros Kovac (Slovakia)
Vaclav Metlicka (Slovakia)
Magnus Darvell (Sweden)
Fredrik Ericsson (Sweden)
Jens Westergren (Sweden)
Timothy Johnson (United States Of America)
Jonathan Page (United States Of America)
Jeremy Powers (United States Of America)
Ryan Trebon (United States Of America)

ELITE WOMEN
Elke Riedl (Austria)
Sanne Cant (Belgium)
Veerle Ingels (Belgium)
Katrien Pauwels (Belgium)
Loes Sels (Belgium)
Kelly Jones (Canada)
Wendy Simms (Canada)
Pavla Havlikova (Czech Republic)
Christelle Ferrier-Bruneau (France)
Laurence Leboucher (France)
Caroline Mani (France)
Maryline Salvetat (France)
Nadia Triquet-Claude (France)
Gabriella Day (Great Britain)
Helen Wyman (Great Britain)
Birgit Hollmann (Germany)
Susanne Juranek (Germany)
Hanka Kupfernagel (Germany)
Stephanie Pohl (Germany)
Veronica Alessio (Italy)
Daniela Bresciani (Italy)
Nicoletta Bresciani (Italy)
Milena Cavani (Italy)
Francesca Cucciniello (Italy)
Barbara Oberdorfer (Italy)
Vania Rossi (Italy)
Stefania Vecchio (Italy)
Mika Ogishima (Japan)
Masumi Sakai (Japan)
Ayako Toyooka (Japan)
Saskia Elemans (Netherlands)
Reza Hormes-Ravenstein (Netherlands)
Mirjam Melchers-Van Poppel (Netherlands)
Daphny Van Den Brand (Netherlands)
Sanne Van Paassen (Netherlands)
Marianne Vos (Netherlands)
Arenda Grimberg (Netherlands) *Reserve
Lise Müller (Switzerland)
Kerry Barnholt (United States Of America)
Susan Butler (United States Of America)
Katie Compton (United States Of America)
Amy Dombroski (United States Of America)
Rachel Lloyd (United States Of America)

U23 MEN
Joeri Adams (Belgium)
Niels Albert (Belgium)
Quentin Bertholet (Belgium)
Wim Leemans (Belgium)
Tom Meeusen (Belgium)
Vincent Baestaens (Belgium) *Reserve
Stijn Huys (Belgium) *Reserve
Shaun Adamson (Canada)
Kyle Douglas (Canada)
Ian Manning (Canada)
Brian Robinson (Canada)
Ondrej Bambula (Czech Republic)
Lukas Kloucek (Czech Republic)
David Menger (Czech Republic)
Jiri Polnicky (Czech Republic)
Lukas Prihoda (Czech Republic)
Mauro Gonzalez Fontan (Spain)
Gorka Izaguirre Insausti (Spain)
David Lozano Riba (Spain)
Eduardo Recasens Gasso (Spain)
Hugo Alfonso Rus Martinez (Spain)
Erlantz Uriarte Okamika (Spain) *Reserve
Clément Bourgoin (France)
Aurelien Duval (France)
Jonathan Lopez (France)
Guillaume Perrot (France)
Julien Pion (France)
Jan Field (Great Britain)
Mark Thwaites (Great Britain)
Marcel Meisen (Germany)
Ole Quast (Germany)
Yannick Tiedt (Germany)
Paul Voss (Germany)
Philipp Walsleben (Germany)
Stephan Sprinke (Germany) *Reserve
Sascha Wagner (Germany) *Reserve
Andrea Bassani (Italy)
Alessandro Calderan (Italy)
Cristian Cominelli (Italy)
Roberto De Patre (Italy)
Giuseppe Michieletto (Italy)
Marco Ponta (Italy)
Matteo Trentin (Italy)
Fabio Ursi (Italy)
Yudai Izawa (Japan)
Yu Takenouchi (Japan)
David Claerebout (Luxembourg)
Jempy Drucker (Luxembourg)
Ivar Hartogs (Netherlands)
Mitchell Huenders (Netherlands)
Ramon Sinkeldam (Netherlands)
Thijs Van Amerongen (Netherlands)
Boy Van Poppel (Netherlands)
Twan Van Den Brand (Netherlands) *Reserve
Sylwester Janiszewski (Poland)
Tomasz Repinski (Poland)
Pawel Szczepaniak (Poland)
Piotr Antkowiak (Poland) *Reserve
Lucian Logigan (Romania)
Marius Petrache (Romania)
Nico Brüngger (Switzerland)
Guillaume Dessibourg (Switzerland)
René Lang (Switzerland)
Natanael Rother (Switzerland)
Julien Taramarcaz (Switzerland)
Robert Gavenda (Slovakia)
Martin Haring (Slovakia)
Mattias Nilsson (Sweden)
Andriy Khripta (Ukraine)
Ihor Lisogor (Ukraine)
Anton Pustovit (Ukraine)
Kyva Roman (Ukraine)
Dementyev Yehor (Ukraine)
Jamey Driscoll (United States Of America)
Carson Miller (United States Of America)
Chance Noble (United States Of America)
Nicholas Weighall (United States Of America)

JUNIORES
Stef Boden (Belgium)
Wietse Bosmans (Belgium)
Matthias Bossuyt (Belgium)
Sean De Bie (Belgium)
Simon Geets (Belgium)
Gerry Druyts (Belgium) *Reserve
David Larson (Canada)
Filip Adel (Czech Republic)
Jakub Friml (Czech Republic)
Karel Hnik (Czech Republic)
Petr Marvan (Czech Republic)
Lubomir Petrus (Czech Republic)
Marek Benda (Czech Republic) *Reserve
Ramon Domene Reyes (Spain)
Iñigo Gomez Elorriaga (Spain)
Igor Merino Cortazar (Spain)
Josep Nadal Magrinya (Spain)
Fernando San Emeterio Gandiaga (Spain)
Daniel Alejandro Moreno Sanchez (Spain) *Reserve
Daniel Ruiz Echeandia (Spain) *Reserve
Jonathan Cessot (France)
Pierre Garson (France)
Valentin Hadoux (France)
Arnaud Jouffroy (France)
Clement Koretzky (France)
Sebastian Batchelor (Great Britain)
Hamish Creber (Great Britain)
Alex Paton (Great Britain)
Andrew Williams (Great Britain)
Toni Bretschneider (Germany)
Josef Rauber (Germany)
Michael Schweizer (Germany)
Max Walsleben (Germany)
Enno Quast (Germany) *Reserve
Finn Lukas Schmidt (Germany) *Reserve
Fabio Aru (Italy)
Luca Braidot (Italy)
Massimo Coledan (Italy)
Daniele Dall'oste (Italy)
Alessandro De Rossi (Italy)
Domenico Maria Salviani (Italy)
Elia Silvestri (Italy)
Yezid Tabotta (Italy)
Kazuya Nakayama (Japan)
Masatsugu Takamiya (Japan)
Vincent Dias Dos Santos (Luxembourg)
Max Michely (Luxembourg)
Pit Schlechter (Luxembourg)
Tijmen Eising (Netherlands)
Jasper Ockeloen (Netherlands)
Kevin Smit (Netherlands)
Lars Van Der Haar (Netherlands)
Geert Van Der Horst (Netherlands)
Harm Van Der Sanden (Netherlands) *Reserve
Andrzej Bartkiewicz (Poland)
Kamil Gradek (Poland)
Marek Konwa (Poland)
Bartosz Rajkowski (Poland)
Kacper Szczepaniak (Poland)
Kamil Markowski (Poland) *Reserve
Anthony Grand (Switzerland)
Arnaud Grand (Switzerland)
Matthias Rupp (Switzerland)
Valentin Scherz (Switzerland)
Michael Winterberg (Switzerland)
Alain Page (Switzerland) *Reserve
Matej Medved (Slovakia)
Peter Sagan (Slovakia)
Patrik Stenberg (Sweden)
Viktor Prozirai (Ukraine)
Eric Emsky (United States Of America)
Steve Fisher (United States Of America)
Luke Keough (United States Of America)
Gavin Mannion (United States Of America)
Zach Mc Donald (United States Of America)

mercoledì 23 gennaio 2008

ALBO D'ORO DONNE

2000 Hanka Kupfernagel (Ger) St Michielsgestel, Netherlands
2001 Hanka Kupfernagel (Ger) Tabor, Czech Republic
2002 Laurence Leboucher (Fra) Zolder, Belgium
2003 Daphny Van Den Brand (Ned) Monopoli, Italy
2004 Laurence Leboucher (Fra) Pont-Château, France
2005 Hanka Kupfernagel (Ger) St.Wendel, Germany
2006 Marianne Vos (Ned) Zeddam (Ned)
2007 Maryline Salvetat (Fra) Hooglede-Gits (Bel)

ALBO D'0R0 CAMPIONATI NEL MONDO

1950 Jean Robic (Fra) Paris, France
1951 Roger Rondeaux (Fra) Luxembourg, Luxembourg
1952 Roger Rondeaux (Fra) Geneva, Switzerland
1953 Roger Rondeaux (Fra) Oñate, Spain
1954 Andrè Dufraisse (Fra) Crenna, Italy
1955 Andrè Dufraisse (Fra) Saabrucken, Germany
1956 Andrè Dufraisse (Fra) Luxembourg, Luxembourg
1957 Andrè Dufraisse (Fra) Edelare, Belgium
1958Andrè Dufraisse (Fra) Limoge, France
1959 Renato Longo (Ita) Geneva, Switzerland
1960 Rolf Wolfshohl (FDR) Tolosa, Spain
1961 Rolf Wolfshohl (FDR) Hannover, Germany
1962 Renato Longo (Ita) Esch-sur-Alz, Luxembourg
1963 Rolf Wolfshohl (FDR) Calais, France
1964 Renato Longo (Ita) Overboelare, Belgium
1965 Renato Longo (Ita) Cavaria, Italy
1966 Eric De Vlaeminck (Bel) Beasain, Spain
1967 Renato Longo (Ita) Zurich, Switzerland
1968 Erik De Vlaeminck (Bel) Luxembourg, Luxembourg
1969 Erik De Vlaeminck (Bel) Magstadt, Germany
1970 Erik De Vlaeminck (Bel) Zolder, Belgium
1971 Erik De Vlaeminck (Bel) Apeldoorn, Netherlands
1972Erik De Vlaeminck (Bel) Prague, Czechoslovakia
1973 Erik De Vlaeminck (Bel) London, Great Britain
1974 Albert Van Damme (Bel) Switzerland, Melchnau
1975 Roger De Vlaeminck (Bel) France, Chazay d'Azergue
1976 Albert Zweifel (Swi) Germany, Hanover
1977 Albert Zweifel (Swi) Amorebieta, Spain
1978 Albert Zweifel (Swi) Sacco Longo, Italy
1979 Albert Zweifel (Swi) Wetzikon, Switzerland
1980 Roland Liboton (Bel) Tolosa, Spain
1981 Hennie Stamsnijder (Ned) Lanarvilly, France
1982 Roland Liboton (Bel) Verade Bidasoa, Spain
1983 Roland Liboton (Bel) Birmingham, Great Britain
1984 Roland Liboton (Bel) Oss, Netherlands
1985 Klaus-Peter Thaler (FDR) Munich, Germany
1986 Albert Zweifel (Swi) Lembeek, Belgium
1987 Klaus-Peter Thaler (FDR) Mlada Boleslav, Czechoslovakia
1988 Pascal Richard (Swi) Hagendorf, Switzerland
1989 Danny De Bie (Bel) Pontchâteau, France
1990 Henk Baars (Ned) Getxo, Spain
1991 Radomir Simunek (Cze) Gieten, Netherlands
1992 Mike Kluge (Ger) Leeds, Great Britain
1993 Dominique Arnould (Fra) Corva, Italy
1994 Paul Herijgers (Bel) Koksijde, Belgium
1995 Dieter Runkel (Swi) Eschenbach, Switzerland
1996 Adri Van Der Poel (Ned) Montreuil, France
1997 Daniele Pontoni (Ita) Munich, Germany
1998 Mario De Clercq (Bel) Middelfart, Denmark
1999 Mario De Clercq (Bel) Proprad, Slovakia
2000 St Michielsgestel, Netherlands
2001 Erwin Vervecken (Bel) Tabor, Czech Republic
2002 Mario De Clercq (Bel) Zolder, Belgium
2003 Bart Wellens (Bel) Monopoli, Italy
2004 Bart Wellens (Bel) Pont-Château, France
2005 Sven Nijs (Bel) St.Wendel, Germany
2006 Erwin Vervecken (Bel) Zeddam (Ned
2007 Erwin Vervecken (Bel) Hooglede-Gits (Bel)

PREVISTO IL SOLE SULLA RASSEGNA IRRIDATA

Sono due o tre giorni che controllo i siti dedicati al meteo econ mio grande piacere ma credo anche per la felicità di tutti gli appassionati sabato e domenica su tutto il veneto è previsto un bellissimo solo con temperature che magari saranno leggermente più rigide per la gara della mattina 4-5 gradi e un pelino più gradevoli per il pomeriggio circa 10 gradi. Allora cosa c'è di meglio per questi due giorni che fare una scampagnata in un bellissimo parco in riva a un laghetto e godersi lo spettacolo che questi campione sanno darci!!

GAMBINO CUCCINIELLO IN LUCE A VITTORIO VENETO

VITTORIO VENETO (TV) (20/1) - Per gli azzurri iscritti al mondiale delle Bandie presenti alla prova conclusiva del Trofeo Triveneto-Gran Premio Calcestruzzi Mosole era importante rifinire la condizione in vista dell’appuntamento iridato. Gli under 23 Calderan e Trentin e il campione veneto Alessandro Gambino (foto Massimiliano Pizzolato) hanno dato prova di essere pronti. Nella gara open il piemontese in forza all’Esercito ha fatto il vuoto subito dopo lo start. Alle sue spalle, nella lotta innescata per la piazza d’onore, sino a metà gara è stato protagonista il terzetto composto da Calderan, Visinelli e Fanelli. Nelle retrovie è stata eccellente l’azione di rimonta di cui si è reso protagonista Andrea Bassani, risalito dal 7° posto al 3° della categoria élite.Spettatori illustri nella giornata con cui il 28° Trofeo Triveneto-Gran Premio Calcestruzzi Mosole si congedava, due grandi ex del ciclocross come Renato Longo e Daniele Pontoni. Come pure (per cause di forza maggiore) l’élite Alessandro Fontana, vice tricolore a Scorzè, presente nella sua Vittorio Veneto, nonostante il piede sinistro ingessato a seguito della frattura subita sette giorni prima a Stanghella. Infortunio che lo ha privato del “premio alla carriera”: la soddisfazione di correre il mondiale in casa indossando la maglia azzurra.Singolare come tra le Donne Giovani le due sorelline tricolori abbiano invertito l’abituale transito sotto il traguardo. Stavolta la più grande (Soraya) delle Paladin, ha concesso a Soraja di alzare le braccia al cielo proprio nell’ultima opportunità offerta dalla stagione crossistica. A far bella mostra tra i Master invece, le neo maglie tricolori di Flavio Zoppas e Maurizio Tabotta, reduci dal mondiale belga di Mol disputato neppure ventiquattr’ore prima. Come di cosueto la premiazione finale del 28° Trofeo Triveneto si è consumata nel capiente palazzetto dello Sport di Vittorio Veneto. Calato il sipario sul challenge dopo 22 prove, è ora tempo di mondiale, il primo dei quattro che l’Italia avrà l’onore di organizzare

ALLIEVI: 1. Trentin Daniele (Veloce Club Borgo – Vincitore Trofeo Triveneto) in 29’50”; 2 Lorenzon Rudy (A.S.D.Postumia 73 Dino Liviero Cicl); 3. Zanella Mattia (Moro-Scott-Bicycle Line) a 1’; 4. Casagrande Michael (idem); 5 Cintori Andrea (A.C. Serramazzoni); 6. Ricci Thomas (idem); 7. Scapolan Enrico (Rinascita Ormelle Pinarello); 8. De Rossi Riccardo (Moro-Scott-Bicycle Line); 9. Esposito Roberto (Gs Cicli Fiorin-Despar Asd); 10. Cadamuro Andrea (Moro-Scott-Bicycle Line)

ESORDIENTI: 1. Zurlo Federico (Bicisport Linda – Vincitore Trofeo Triveneto) in 31’50”; 2. Giopp Francesco (Uc Foen Wienerberger); 3. Cucciniello Manuel (Muggiò Fiscal Office); 4. Redaelli Riccardo (Gs Cicli Fiorin-Despar Asd); 5. Benedos Enrico (G.S. Mosole); 6. Petelin Charly (Gc.Pasiano); 7. Macor Simone (A.S.D. Ciclistica Bujese); 8. Corrà Marco (S. C. Fontanafredda); 9. Lorenzin Davide (Gs Cicli Fiorin-Despar Asd); 10. Pessotto Yuri. (Campolongo Esse 85).

DONNE GIOVANI: 1. Paladin Asja (DES Moro-Scott-Bicycle Line) in 35’35”; 2. Paladin Soraya (DA Moro-Scott-Bicycle Line – Vincitrice Trofeo Triveneto); 3. Valentini Elena (DA G.S. Alto Adige); 4. Arzuffi Alice (DES Gs Cicli Fiorin-Despar Asd); 5. Cauz Francesca (DA G.S.Verso L'Iride) a 1 giro; 6. Confalonieri Maria G. (DA Gs Cicli Fiorin-Despar Asd); 7. Soligo Deborah (DA Postumia 73 Dino Liviero Cicl); 8. Mercante Chiara (DES Asd Gs Sorgente Pradipozzo); 9. Rucco Tamara (DA Acido Lattico Team); 10. Romanin Sara (DES G.S. Mosole)

JUNIORES: 1. Braidot Daniele (L'Arcobaleno Carraro Team) in 39’30”; 2. Tatto Michele (Girelli/Dalla Rosa Mobili) a 2’; 3. Tabotta Yezid (Junior Team Sorgente-Pordenone – Vincitore Trofeo Triveneto) a 2’25”; 4. Dall'Oste Daniele (ASD Selle Italia Guerciotti Elite); 5. De Rossi Alessandro (Moro-Scott-Bicycle Line); 6. Piazza Davide (Girelli/Dalla Rosa Mobili); 7. Gadotti Nicola (idem); 8. Paccagnella Patrik (Veloce Club Vo'); 9. Semenzato Alberto (Mogliano 85 Col.S.Marco); 10. Mosole Mattia (Rinascita Ormelle Pinarello).

DE/DJ/DU23 MW/DMJ: 1. Cucciniello Francesca (DE ASD Selle Italia Guerciotti Elite) in 46’55”; 2. Cavani Milena (DE Marchiol Ima Famila Liquigas Site – Vincitrice Trofeo Triveneto); 3. Bresciani Nicoletta (DU23 Colnago Arreghini Filago) a 1 giro; 4. Bresciani Daniela (DE Colnago Arreghini Filago); 5. Bastita Martina (MW ASD Fiordifrutta la Supersene); 6. Pizzolotto Lucia (MW U.C. Villorba); 7. Tagliabue Valeria (DU23 Gs Cicli Fiorin-Despar Asd); 8. Arman Doris (DU23 Miche); 9. Tavella Susann (MW Rodes Val Badia Raiffeisen); 10. Lazzaro Ilenia.(DE Miche); 11.. Vecchio Stefania (DJ Gs Cicli Fiorin-Despar Asd)

U 23: 1. Calderan Alessandro (U.C. Trevigiani – Vincitore Trofeo Triveneto) in 1.02’55”; 2. Bassani Andrea (A.S.D. Ciclismo 2000) a 55”; 3. Trentin Matteo (Moro-Scott-Bicycle Line) a 57”; 4. Mercante Gabriele (Asd Gs Sorgente Pradipozzo) a 3’55”; 5. De Patre Roberto (V.C. Aran World-Cantina Tollo-Bls) a 4’20”; 6 Paccagnella Erik (Adv Team) a 1 giro; 7. Michieletto Giuseppe (GS Pressix - Zanon – Tosetto); 8. Leveghi Kevin (A.S.D. Ciclismo 2000); 9. Tabacchi Mirko (L'Arcobaleno Carraro Team - A.S.D).;10. Linguanotto Matteo (A.S.D. Ciclismo 2000).

ELITE: 1. Gambino Alessandro (Gruppo Sportivo Esercito) in 1.01’; 2. Visinelli Rafael (Gruppo Sportivo Forestale); 3. Pavoni Pietro (Team Co.Bo Pavoni) a 4’; 4. Balberini Marco (A.C. Serramazzoni); 5. Grandi Alessandro (Team Co.Bo Pavoni); 6. Fanelli Ivan (Team Cinelli Endeka OPD) a 5’30”; 7. Casagrande Michele (Ovam Everybike) a 6’20”; 8. Forner Eddy (CCI Differdange) a 1 giro; 9. Retis Diego (Ovam Everybike); 10. Segat Marco (Cycling Team Friuli). Vincitore del Trofeo Triveneto: Fontana Alessandro (Gs Esercito).

F 1: 1. Tabotta Maurizio (M2 Cycling Team Friuli) a 1’04’40”; 2. Zoppas Flavio (M3 Vimotorsport A.S.D – Vincitore Trofeo Triveneto) a 1’50”; 3. Del Riccio Carmine (MS Gruppo Sportivo Esercito) a 4’30”; 4. Marcon Massimo (M3 Bike Team 53.3) a 1 giro; 5. Da Ros Christian (M1 A.S.Txt Vittorio Veneto); 6. Perini Paolo (M2 .Altair-Membrane Respira-Kiklos); 7. Dei Cont Luca (M2 A.S.Txt Vittorio Veneto); 8. Savio Daniele (M3 V.C.Torre Vallortigara S.Ambientali); 9. Cais Ivan (M2 G.S.Cimetta Comprex); 10. Irsara Daniele (M2 Rodes Val Badia Raiffeisen).

F 2: 1. Polo Riccardo (M4 ASD Fiordifrutta la Supersene) in 42’30”; 2 Dal Grande Giuseppe (M4 Cytech – Vincitore Trofeo Triveneto); 3. Venturini Stefano (M4 Cycling Team Friuli); 4. Parro Giovanni (M5 G.S.Cimetta Comprex); 5. Lunardon Michele (M4 ASD Fiordifrutta la Supersene); 6. Segat Renato (M4 Vimotorsport A.S.D.); 7. Mazzer Giorgio (M4 S.C. Solighetto 1919); 8. Paccagnella Ottavio (M5 Gs Elisa Pav. E Rivestim.); 9. Del Gatto Massimo (M4 Società Ciclistica Pergine) a 1 giro; 10. Scapinello Paolo (M5 G.S. Piombinese).

fonte:FCI

martedì 22 gennaio 2008

ULTERIORE SCREMATURA NEL GRUPPO DELLA NAZIONALE




Il ct Fausto Scotti ha effettuato un ulteriore scrematura nel gruppo dei ragazzi in lizza per avere una maglia azzurra sabato e domenica prossima a treviso, i nomi sono passati da 8 per categoria a 6 per poi perdere un ulteriore elemento venerdi quando in una conferenza stampa Scotti annuncerà i nomi dei titolari e delle riserve.
Al momento gli atleti che si giocano il posto sono:

JUNIORES: Fabio Aru (Sardegna Sottozero Ozierese Ccv), Luca Braidot (L'Arcobaleno Carraro Team - A.S.D.), Massimo Coledan (Rinascita Ormelle Pinarello), Domenico Maria Salviani (Rinascita Ormelle Lazio), Elia Silvestri (Selle Italia Guerciotti Elite), Yezid Tabotta (Asd Junior Team Sorgente Pordenone).

UNDER 23: Alessandro Calderan (U.C. Trevigiani), Cristian Cominelli (Gewiss Bianchi), Marco Ponta (Cycling Team Friuli), Fabio Ursi (Gruppo Sportivo Esercito), Matteo Trentin (Moro-Scott-Bicycle Line), Roberto De Patre (V.C. Aran World-Cantina Tollo-Bls).

DONNE ELITE: Veronica Alessio (Team Desenzanese Asd), Daniela Bresciani (Colnago Arreghini Filago), Nicoletta Bresciani (Colnago Arreghini Filago), Milena Cavani (Marchiol Ima Famila Liquigas Site), Francesca Cucciniello (Selle Italia Guerciotti Elite), Vania Rossi (Selle Italia).

UOMINI ELITE: Marco Bianco (L'Arcobaleno Carraro Team - A.S.D),. Luca Damiani (Colavita Olive Oil-Sutter Home), Marco Aurelio Fontana (Selle Italia Guerciotti Elite), Enrico Franzoi (Liquigas), Alessandro Gambino (Gruppo Sportivo Esercito), Rafael Visinelli (Gruppo Sportivo Forestale).

lunedì 21 gennaio 2008

GARE DELLA DOMENICA

Lanarvilly (Francia) - internazionale C2
1 Julien Belgy (Fra) Bouygues Télécom Bouygues Telecom
2 Ben Berden (Bel) Revor Cycling Team
3 Geoffrey Clochez (Fra) Les Bleus de France
4 Florian Le Corre (Fra) SuperSport 35-ACNC
5 Cyril Gautier (Fra) Bretagne-Armor Lux

Ispaster (Spagna)- internazionale C2
1 Wesley Van Der Linden (Bel) Sunweb Projob 1.03.30
2 José Antoni Hermida (Spa) La Cerdanya 0.17
3 Unai Yus (Spa) Aidazu-Lankide 0.45
4 Constantino Zaballa (Spa) Lamss 1.13
5 Javier Ruiz Larrinaga (Spa) Spiuk-Bulletvan 1.24

WELLENS DOMINA A ZONNEBEKE

Sabato a Zonnebeke gara internazionale e vittoria, anzi trionfo, per Bart Wellens che ha lasciato il secondo classificato, Sven Vanthourenhout a 1'29''. Completa il podio Jan Soetens.
1 Bart Wellens (Bel) Fidea Cycling Team 1.01.58
2 Sven Vanthourenhout (Bel) Sunweb-Pro Job 1.29
3 Jan Soetens (Bel) Revor Cycling Team 1.45
4 Ben Berden (Bel) Revor Cycling Team 2.23
5 Jonathan Page (USA) Sunweb-Pro Job 2.30
6 Jan Verstraeten (Bel) Sunweb-Pro Job 3.26
7 Geert Wellens (Bel) AVB-USSPA Cycling Team Kasterlee 3.30
8 Dieter Vanthourenhout (Bel) Palmans-Cras 3.54
9 Nico Berckmans (Bel) DCM-GB Vorselaar Cycling Team 4.35
10 Kenneth Van Compernolle (Bel) Sunweb-Pro Job 4.40

SECONDO MEMORIAL MARCO MOSCATELLI

Un inizio di giornata dedicato al ciclocross per tutte le età quello di ieri a Città di Castello presso gli impianti PoliSport, che al nastro di partenza ha raccolto numerosi partecipanti.
Il secondo Memorial Marco Moscatelli, terza prova dell’Umbria Master Cross, organizzato dalla società Bikeland2003 si è rivelato un successo al pari dello scorso anno. Complice un percorso concepito all’interno della grande area sportiva cittadina, studiato fin nei minimi dettagli, tanto da offrire forti emozioni sia al pubblico che agli atleti.
Non privo di difficoltà visto che persino i corridori più esperti sono dovuti scendere a patti con un fondo che alternava prato, sabbia, ghiaia e fango: un terreno che la pioggia di questi ultimi giorni ha richiesto particolari doti tecniche nel portare la bicicletta ma soprattutto tanta forza di volontà.
Qualità che non è mancata ai nostri atleti di casa, già leader di classifica al termine della terza prova del circuito e che per l’ennesima volta si sono dimostrati all’altezza dell’impresa: le nostre maglie gialle sono Matteo Donati (BiklandTeam2003) e Andrea Ricciardi(BikelandTeam2003), rispettivamente per la categoria Master 1 e Master Sport. Se poi aggiungiamo che Andrea, grande esperto di cross country, si è da poco avvicinato a questa particolare disciplina, i suoi risultati lasciano presagire un futuro tutto in divenire.
La competizione, tra i partenti appartenenti alla prima fascia, ha assistito ad un serrato duello disputatosi tra le due uniche donne in gara, il cui esito si è deciso solo durante gli ultimi cento metri. A spuntarla è stata Romina Scarabottini (Team RuotaLibera), dieci secondi dopo a tagliare il traguardo è stata Romina Perugini (BikelandTeam2003), lasciatasi sfuggire la vittoria per un soffio a causa di una curva mancata, forse perché le forze erano ridotte al lumicino.
Come di consueto Giancarlo Rivaroli (Battistelli extreme), categoria Master6 ha confermato i risultati che ormai da tempo colleziona sia a livello nazionale che oltre frontiera. A succedergli il tifernate Mauro Vigna (BikelandTeam2003) che ha corso con brillantezza e intelligenza una bella gara, che lui stesso ha contribuito ad organizzare.
La seconda partenza, come sempre la più affollata, ha offerto un godibilissimo spettacolo: primo perché al via c’erano i migliori della specialità e secondo perché dovevano vedersela con un terreno già provato dai precedenti passaggi e per questo ancora più impegnativo.
Dominatore assoluto per un’ora e tre minuti e primo a tagliare il traguardo, anche se in questa specialità non esistono classifiche assolute, è stato Stefano Boggia (G.S. Daccordi); lo scorso anno in forze al team Flaminia, appartenete alla categoria Elite, fin dal primo giro non ha destato dubbi sull’epilogo della gara. Aveva promesso che sarebbe venuto e così ha fatto il pugliese Salvatore Battista (Gaeta Estreme), che nella categoria M3 ha preceduto un ottimo Mauro Cozzari (Punto Bici) e che sul gradino più alto del podio ha dedicato la propria vittoria al compianto Marco Moscatelli, col quale spesso, in tempi passati, si trovava a competere. Un successo a 360° quello di ieri che oltre agli atleti ha premiato il piacere per lo sport e l’organizzazione di una manifestazione che seppur considerata di nicchia ha raccolto il plauso di un pubblico caloroso e l’invito a ripetersi negli anni a seguire. Per le classifiche complete andate su http://www.umbriaciclismo.it/
Romina Perugini

Detentori Maglia Gialla
Alievi M/F
LENTI ADRIANO (ASD PRO-BIKE RIDING TEAM)

Donne Unica
SCARABOTTINI ROMINA (CLUB \RUOTA LIBERA)

Elite / Under 23
ROVIGLIONI MARCO (S.S. \TECNICOLOR VERNICI)

Esordienti M/F
MINUCCI MICHELE (G.S. \PIANELLO CICLI CINGOLANI)

Juniores M/F
CATENACCI LORENZO (ASD PRO-BIKE RIDING TEAM)
CALANCA LORENZO ( ASD PRO-BIKE RIDING TEAM)

Master 1
DONATI MATTEO ( BIKELAND TEAM BIKE 2003)

Master 2
LALONI ALBERTO (BATTISTELLI EXTREME)

Master 3
COZZARI MAURO (PUNTO BICI)

Master 4
BATTISTELLI CARLO (BATTISTELLI EXTREME)

Master 5
DI VITA FRANCO (TEAM BICI SPORT - SPESS.)

Master 6 e oltre
RIVAROLI GIANCARLO (BATTISTELLI EXTREME)

Master Sport
RICCIARDI ANDREA (BIKELAND TEAM BIKE 2003)

fonte: COMUNICATO STAMPA

I TITOLATI PER TREVISO SECONDO I VISITATORI DEL BLOG

queste sono le formazioni della nazionale italiana secondo le preferenze dei visitatori

ELITE UOMINI
Franzoi Enrico
Damiani Luca
Fontana Marco Aurelio
Bianco Marco
Visinelli Rafael

DONNE ELITE
Cavani Milena
Rossi Vania
Vecchio Stefania
Bresciani Daniela
Alessio Veronica

U23
Ponta Marco
Ursi Fabio
Cominelli Cristian
Trentin Matteo
Calderan Alessandro

JUNIOR
Silvestri Elia
Salviani Domenico Maria
Braidot Luca
Aru Fabio
Coledan Alessandro

JUNIOR E UNDER 23

Non c’è un solo “cannibale” nel ciclocross. Nella categoria juniores e in quella under 23 aspirano al titolo anche il francese Arnaud Jouffroy e il belga Niels Albert. Il primo ha vinto anche l’ultima prova di Hoogerheide, disputata oggi in Olanda (quattro centri su cinque prove), con 15” sul ceco Lubomir Petrus e 22” sul polacco Marek Konwa. Tra gli under (assenti gli azzurri) Albert ha dominato da par suo stracciando tutti i rivali. Alle sue spalle il belga Jempu Drucker a 1’46” e il francese Aurelien Duval a 2’14”. Presenti nella gara juniores gli azzurrini di Scotti per mettere a punto la condizione in vista del Mondiale di Treviso. Buon test per Elia Silvestri, che solo nel finale, anche a causa del percorso fangoso, ha risentito del carico di lavoro a cui si è sottoposto in questi giorni. Si è classificato ottavo a 1’48” dal vincitore. Molto bene anche Fabio Aru, undicesimo a 2’07”. Lontani dai primi Massimo Coledan, 27° a 3’32”, e Domenico Maria Salviani, 28° a 3’39”, che ha però una scusante nella caduta subita in partenza e che lo ha costretto a ripartire in coda al gruppo.

JUNIORES: 1. Arnaud Jouffroy (Fra) 43’02”; 2. Lubomir Petrus (R. Ceca) + 15”; 3. Marek Konwa (Pol) + 22”; 4. Stef Boden (Bel) + 38”; 5. Sean De Bie (Bel) + 1’01”; 6. Clément Koretzky (Fra) + 1’04”; 7. Jonathan Cessot (Fra) + 01’08”; 8. Elia Silvestri (Ita) + 1’48”; 9. Simon Geets (Bel) + 1’51”; 10. Josef Rauber (Ger) + 1’59”; 11. Fabio Aru (Ita) + 2’07”; 27. Massimo Coledan (Ita) + 3’32”; 28. Domenico Maria Salviani (Ita) + 3’39”; Non Classificato Luca Braidot (Ita).

UNDER 23: 1. Niels Albert (Bel) 56’46”; 2. Jempy Drucker (Lus) + 1’46”; 3. Aurelien Duval (Fra) + 2’14”; 4. Philipp Walsleben (Ger) + 2’30”; 5. Thijs Van Amerongen (Ol) + 2’40”; 6. Ondrej Bambula (R. Ceca) + 3’22”; 7. Paul Voss (Ger) + 3’42”; 8. Jonathan Lopez (Fra) + 4’; 9. Robert Gavenda (Svk) + 4’08”; 10. Lukas Kloucek (R. Ceca) + 4’22”.
fonte: FCI

BOOM-KUPFERNAGEL BISSANO IL SUCCESSO DI LIEVIN

Per quanto riguarda i primi classificati, l’ultima prova di Coppa del Mondo Ciclocross disputata a Hoogerheide, in Olanda, è stata la fotocopia della penultima di Liévin. Infatti, anche la tedesca Hanka Kupfernagel e l’olandese Lars Boom hanno concesso la replica aggiudicandosi le gare élite donne e uomini che hanno concluso la challenge. Oggi Sven Nys, ormai sicuro vincitore della Coppa, se l'è presa comoda terminando al 12° posto a 2'15", ma il suo giovane compagno della Rabobank ha vestito con autorità il ruolo di protagonista. Boom ha relegato ancora una volta Bart Wellens alla piazza d’onore, staccandolo di 36”. Al terzo posto l’iridato in carica fino a domenica prossima Erwin Vervecken, a 1’12”, che tuttavia mostra di voler difendere coi denti la maglia, perché è in crescendo di forma. Sulla linea di Liévin anche la prestazione del nostro Marco Aurelio Fontana, diciassettesimo oggi a 3’49” dal vincitore. Al 23° posto Marco Bianco, staccato 4’50”, al 33° Luca Damiani a 7’50”. Tra le donne, altra sconfitta della francese Maryline Salvetat subita dalla sua “bestia nera” Kupfernagel, a cui ha reso 57”. Terzo posto per la britannica Helen Wyman a 1’08”. Nessuna italiana al via.

DONNE ELITE: 1. Hanka Kupfernagel (Ger) 38’50”; 2. Maryline Salvetat (Fra) + 57”; 3. Helen Wyman (Gbr) +1’08”; 4. Stephanie Pohl (Ger) +1’40”; 5. Wendy Simms (Can) + 1’40”; 6. Loes Sels (Bel) +1’40”; 7. Miriam Melchers-Van Poppel (Ol) +1’43”; 8. Pavla Havlikova (R. Ceca) +1’48”; 9. Nadia Triquet-Claude (Fra) + 1’51”; 10. Veerle Ingels (Bel) +1’51”.

UOMINI ELITE: 1. Lars Boom ((Ol, Rabobank) 1.04’43”; 2. Bart Wellens (Bel, Fidea Cycling Team) a 36”; 3. Erwin Vervecken (Bel, Fidea Cycling Team) a 1’12”; 4. Sven Vanthourenhout (Bel, Sunweb Projob) a 1’22”; 5. Richard Groenendaal Ol, AA Cycling Team) a 1’22”; 6. John Gadret (Fra, Ag2r Prevoyance) a 1’34”; 7. Kevin Pauwels (Bel, Fidea Cycling Team) a 1’49”; 8. Jonathan Page (USA, Sunweb Projob) a 1’58”; 9. Gerben De Knegt (Ol Rabobank) a 1’58”; 10. Bart Aernouts (bel, Rabobank) a 1’58”; 17. Marco Aurelio Fontana (Ita) a 3’49”; 23. Marco Bianco (Ita) a 4’50”; 33. Luca Damiani (Ita) a 7’50”.
fonte: FCI

sabato 19 gennaio 2008

DOMANI ULTIMA PROVA DI COPPA IN OLANDA

Domani ultima prova di coppa a Hoogerheide in Olanda, sarà l'ultima occasione di confronto prima del mondiale dove si potra iniziare a capire quanto meno chi non vincerà il mondiale,cioe chi non è arrivato nella forma ideale in quest' ultimo periodo della stagione, mentre per quanto riguarda i pretendenti al titolo irridato domani alcuni dei favoriti di Treviso non prenderanno il via per prendersi una settimana di pausa e giocarsi tutte le propie carte nella gara di domenica prossima. Tra questi ci sono il nostro Enrico Franzoi che ha deciso di non correre domani ma di giocarsi tutto domenica e l'altro favoritissimo Mourei che domani si prende una domenica di riposo
la starting list di domani la trovate a questo link
http://www.uci.ch/UciDoc/CX/2007/CDM/HOOG_Entrants%20List.pdf

purtroppo come al solito la tv olandese non fa la diretta della gara e saremo costretti a vedere una sintesi in settimana

giovedì 17 gennaio 2008

I VOSTRI 5!!

Il ct della nazionale Scotti ha iscritto 8 atleti per categoria per il prossimo mondiale poi lunedi diramerà i nomi dei titolari, proviamo anche noi a scegliere i titolari per vedere se le scelte combaciano, scegliamo i nostri 5 poi i 5 più votati saranno la formazione ideale del blog.

LA NAZIONALE BELGA A TREVISO

ELITE MEN : Bart Aernouts, Kevin Pauwels, Sven Nys, Dieter Vanthourenhout, Sven Vanthourenhout, Klaas Vantornout, Erwin Vervecken, Bart WellensRISERVE : Rob Peeters, Jan Verstraeten

ELITE DONNE : Sanne Cant, Veerle Ingels, Katrien Pauwels, Loes Sels

U23: Joeri Adams, Niels Albert, Quentin Bertholet, Wim Leemans, Tom MeeusenRISERVE : Vincent Baestaens, Stijn Huys

JUNIOR: Stef Boden, Wietse Bosmans, Matthias Bossuyt, Sean De Bie, Simon GeetsRISERVE: Gerry Druyts, Dany Lacroix

GLI ISCRITTI ITALIANI AL MONDIALE DI TREVISO

Il Direttore Tecnico Fausto Scotti, in vista degli imminenti Campionati del Mondo Ciclocross in programma al Centro Sportivo Le Bandie (Treviso) sabato 26 e domenica 27 gennaio, ha iscritto, come prevede il regolamento UCI (Unione Ciclistica Internazionale), otto atleti per ogni categoria (uomini elite, under 23, junior e donne). Di questi atleti, cinque per ogni categoria correranno il Mondiale.Prima della rassegna iridata due sono gli appuntamenti importanti che permetteranno al Direttore Tecnico di sciogliere gli ultimi dubbi inerenti alla scelta degli azzurri: "Alcuni atleti iscritti parteciperanno all'ultima prova di Coppa del Mondo che si svolgerà a Hoogerheide (Olanda) domenica 20 gennaio; altri parteciperanno, nello stesso giorno, alla gara conclusiva del 28° Trofeo Triveneto Ciclocross Gran Premio Calcestruzzi Mosole a Vittorio Veneto. Sono le ultime due corse che potranno fare chiarezza sulla condizione di alcuni crossisti -­ dice Fausto Scotti ­- e che mi permetteranno di definire le nazionali compresa la riserva per ogni categoria".
ISCRIZIONE ATLETI CAMPIONATO MONDIALE CICLOCROSS LAGO LE BANDIE TREVISO 26 e 27 gennaio 2008

UNDER23
1 Marco PONTA CYCLING TEAM FRIULI
2 Alessandro CALDERAN ASD UNIONE CICLISTI TREVIGIANI
3 Matteo TRENTIN MORO-SCOTT-BICYCLE LINE
4 Fabio URSI G.S ESERCITO
5 Cristian COMINELLI GEWISS BIANCHI
6 Roberto DE PATRE V.C. ARAN WORLD-CANTINA TOLLO-BLS
7 Giuseppe MICHIELETTO GS PRESSIX ZANON TOSETTO
8 Andrea BASSANI A.S.D. CICLISMO 2000

JUNIOR
1 Elia SILVESTRI SELLE ITALIA GUERCIOTTI
2 Domenico Maria SALVIANI RINASCITA ORMELLE LAZIO
3 Luca BRAIDOT L'ARCOBALENO CARRARO TEAM
4 Fabio ARU SARDEGNA SOTTOZERO OZIERESE CCV
5 Massimo COLEDAN RINASCITA ORMELLE PINARELLO
6 Alessandro DE ROSSI MORO-SCOTT-BICYCLE LINE
7 Yezid TABOTTA ASD JUNIOR TEAM SORGENTE-PORDENONE
8 Daniele DALL'OSTE SELLE ITALIA GUERCIOTTI

DONNE
1 Milena CAVANI MARCHIOL FAMILA IMA LIQUIGAS
2 Vania ROSSI SELLE ITALIA
3 Veronica ALESSIO TEAM DESENZANESE AS DILETTANTISTICA
4 Daniela BRESCIANI COLNAGO ARREGHINI FILAGO
5 Francesca CUCCINIELLO SELLE ITALIA GUERCIOTTI ELITE
6 Nicoletta BRESCIANI COLNAGO ARREGHINI FILAGO
7 Barbara OBERDORFER L'ARCOBALENO CARRARO TEAM
8 Stefania VECCHIO GS CICLI FIORIN - DESPAR ASD

ELITE
1 Enrico FRANZOI LIQUIGAS
2 Marco BIANCO L'ARCOBALENO CARRARO TEAM - A.S.D
.3 Rafael VISINELLI G.S. FORESTALE
4 Luca DAMIANI COLAVITA/SUTTER HOME PRESENTED C.L.
5 Marco Aurelio FONTANA ASD SELLE ITALIA GUERCIOTTI ELITE
6 Alessandro FONTANA G.S. FORESTALE
7 Alessandro GAMBINO G.S. ESERCITO
8 Ivan FANELLI TEAM CINELLI ENDEKA OPD

fonte: comunicato stampa

mercoledì 16 gennaio 2008

MONDIALI MASTER , I CONVOCATI ITALIANI


Sabato prossimo 19 gennaio si svolgeranno a Mol, in Belgio, i Campionati Mondiali Ciclocross Master. Per la manifestazione iridata il Direttore Tecnico Fausto Scotti ha convocato i seguenti atleti: Giuseppe Dal Grande (Asd Cytech – Ikudei – De Marchi), Massimo Folcarelli (Asd Pro Bike Riding Team), Fiorenzo Mazzoccato (Asd Bike Team Cansiglio), Ottavio Paccagnella (Asd Gs Elisa Pavimenti E Rivestimenti), Flavio Zoppas (Vimotorport Asd) e Maurizio Tabotta (Asd Cycling Team Friuli), protagonista della grande impresa di domenica scorsa nella penultima prova del Trofeo Triveneto a Stanghella, dove ha battuto anche gli élite. Le partenze delle varie categorie avranno inizio alle ore 10 e si protrarranno fino alle 15.
fonte:FCI

CONVOCATI AZZURI PER L'ULTIMA PROVA DI COPPADEL MONDO


Domenica 20 gennaio si concluderà la Coppa del Mondo Ciclocross con l’ultima prova di Hoogerheide, in Olanda. Sarà il trampolino di lancio verso i Mondiali in programma il 26 e 27 gennaio presso il Centro Sportivo “Le Bandie” (Treviso). Per questa trasferta il D.T. Fausto Scotti, che si avvarrà della collaborazione tecnica di Luigi Bielli, ha convocato alcuni atleti che gareggeranno con la maglia azzurra: Fabio Aru (Sardegna Sottozero Ozierese Ccv), Luca Braidot (L'Arcobaleno Carraro Team – Asd), Massimo Coledan (Rinascita Ormelle Pinarello), Luca Damiani (Colavita Olive Oil-Sutter Home), Marco Ponta (Cycling Team Friuli), Domenico Maria Salviani (Rinascita Ormelle Lazio), Elia Silvestri (Selle Italia Guerciotti Elite). Gli orari delle partenze a Hoogerheide sono i seguenti: ore 10 Coppa del Mondo Juniores; ore 11.10 Coppa del Mondo Under 23; ore 13.15 Coppa del Mondo Donne; ore 14.45 Coppa del Mondo Elite Uomini.
fonte: FCI

martedì 15 gennaio 2008

DAMIANI E CUCCINIELLO IN SOLITUDINE A SOLBIATE OLONA

Domenica si è svolta l'ultima prova del Trofeo Lombardia sul mitico percorso di Solbiate Olona che come da tradizione al suo interno ha la mitica scalinata di 100 scalini ripidissimi e piccolissimi e che per 54 edizioni è stata il punto più spettacolare dell'intero tracciato.
La gara Elite a avuto come protagonista il Valtellinese Luca Damiani che gia dopo due giri ha messo in chiaro le cose prendendo un ampio vantaggio e andando a chiudere con 2 minuti su Stefano Boggia e 2'30" su Cristian Romanò.
Nella gara femmnile bella vittoria per Francesca Cucciniello mentre negli Junior a imporsi è stato Riccardo Bettoncelli.

CLASSIFICHE

ESORDIENTI 1°ANNO
1 BERTOLINI GIOELE
2 BELLAN GABRIELE
3 DE NARDI MIRKO
4 FORNONI ALESSIO
5 COLTRO ALBERTO

ESORDIENTI 2°ANNO
1 CUCCINIELLO MANUEL
2 CONTE DAVIDE
3 REDAELLI RICCARDO
4 LORENZIN DAVIDE
5 MAZZA FRANCESCO


DONNE ESORDIENTI 1°ANNO
1 CASSANO MARTA
2 SANTI RITA

DONNE ESORDIENTI 2°ANNO
1 ARZUFFI ALICE
2 PEZZETTI VALENTINA
3 GALLIANI MARTINA

DONNE ALLIEVE
1 CONFALONIERI MARIA GIULIA
2 FUMAGALLI MARTINA
3 DOTTI JASMINE
4 PAGANI SAMANTHA

ALLIEVI
1 SAMPARISI NICOLAS
2 SOTTOCORNOLA ANDREA
3 SAMPARISI LORENZO
4 ESPOSITO ROBERTO
5 MANIGLIA GIOVANNI

JUNIOR
1 BETTONCELLI RICCARDO
2 GUZZARDI DAVID
3 DI PIERDOMENICO MARTINO
4 TOKMIC EKREM
5 COLTRO RICCARDO

DONNE OPEN
1 CUCCINIELLO FRANCESCA
2 MARSILIO CLAUDIA
3 TAGLIABUE VALERIA
4 VECCHIO STEFANIA
5 DE MAIO GIULIA

UOMINI OPEN
1 DAMIANI LUCA
2 BOGGIA STEFANO
3 ROMANO' CHRISTIAN
4 NICCOLI FRANCESCO
5 ALBERTONE EDMIL

AMATORI 19-39
1 PEROTTI CRISTIAN
2 LONGONI GIANLUCA
3 BERLUSCONI GEROLAMO
4 BRANCALEON DAVIDE
5 COMITTI DARIO

AMATORI OVER 40
1 SOTTOCORNOLA PIETRO IVANO
2 BIANCHINI MORENO
3 ALBANI FABRIZIO
4 MARTURANO PANTALEONE
5 LEFFI FRANCESCO

lunedì 14 gennaio 2008

LARS BOOM SI PRENDE LIEVIN

Tappa francese di coppa del mondo a Lievin e dimostrazione di forza di Lars Boom, che merita grande considerazione anche in ottica Treviso. Francis Mourey ha la partenza più scattante del gruppo e cerca di farla fruttare come a Igorre. Questa volta però Wellens e Boom si attaccano alla ruota del francese e non gli lasciano il via libera. Dietro 11 corridori compreso Marco Bianco inseguono trainati di Nys. Nel terzo giro Mourey attacca e riesce a staccare Boom e Wellens, che dopo un giro tornano sotto, mentre dietro Nys, Vervecken, Gadret e Stybar inseguono, con Nys in difficoltà che deve lasciare la compagnia. A metà gara i tre hanno 35'' su Vervecken, Gadret e Stybar e 50'' su Nys, a un minuto un gruppetto di 6 atleti, che nei giri successivi raggiungono Nys e Stybar, in leggera crisi. Davanti Mourey è scatenato e attacca ancora ma nella concitazione cade in discesa e lascia via libera a Boom che con una progressione devastante stacca Wellens e va a vincere. Migliore degli italiani Marco Aurelio Fontana 16°, Marco Bianco 33° dopo un incidente meccanico che ha compromesso una ottima prestazione, ritirato Visinelli.
Due righe anche sullo sfortunato Klaas Vantornout, investito da una macchina sabato pomeriggio mentre si allenava, è comunque partito ma dopo un giro ha dovuto alzare bandiera bianca. Non dovrebbe essere nulla di grave ma bisognerà attendere gli accertamenti ai quali si sottoporrà il 25enne di Torhout in settimana.
1 Lars Boom (Ned) Rabobank 1.04.18
2 Bart Wellens (Bel) Fidea Cycling Team 0.17
3 Francis Mourey (Fra) Française des Jeux 0.47
4 Erwin Vervecken (Bel) Fidea Cycling Team 1.36
5 John Gadret (Fra) AG2r - La Mondiale 1.48
6 Kevin Pauwels (Bel) Fidea Cycling Team 1.51
7 Zdenek Stybar (Cze) Fidea Cycling Team 1.57
8 Sven Nys (Bel) Rabobank 1.58
9 Radomír Simunek (Cze) Palmans-Cras 1.58
10 Gerben De Knegt (Ned) Rabobank 1.59
11 Bart Aernouts (Bel) Rabobank 2.08
12 Thijs Al (Ned) BeOne CRC Team 2.10
13 Jonathan Page (USA) Sunweb Pro Job 2.12
14 Richard Groenendaal (Ned) AA Sport Drinks 2.30
15 Dieter Vanthourenhout (Bel) Easypay Cyclocross Team 2.36
16 Marco Aurelio Fontana (Ita) Selle Italia Guerciotti 2.46

domenica 13 gennaio 2008

VERVECKEN VINCE A ROUBAIX

Nell'affascinante scenario del velodromo di Roubaix Erwin Vervecken mostra segni di miglioramento verso i mondiali di Treviso, battendo John Gadret nel cross di Roubaix, gara C1. Uno dei favoriti, il campione francese Mourey, ha deciso di non rischiare niente ed è giunto oltre la 20^posizione. Assieme a Vervecken e Gadret, particolarmente vispi sono sembrati anche Simunek, Page e Chainel. Il nostro Marco Bianco è giunto nono.
1 Erwin Vervecken (Bel) Fidea Cycling Team 1.07.28
2 John Gadret (Fra) AG2r - La Mondiale 0.06
3 Radomír Simunek (Cze) Palmans-Cras 0.21
4 Jonathan Page (USA) Sunweb Pro Job 0.22
5 Steve Chainel (Fra) Auber 93 0.28
6 Gerben De Knegt (Ned) Rabobank 0.30
7 Marek Cichosz (Pol) CWKS Legia Warszawa 0.33
8 David Derepas (Fra) VC Roubaix Lille Metropole 1.33
9 Marco Bianco (Ita) Arcobaleno Carraro 1.52
10 Ben Berden (Bel) Revor Cycling Team 1.56

sabato 12 gennaio 2008

DOMANI SI CORRE A SOLBIATE OLONA

Domani il Trofeo Lombardia affronta l'ultima sua tappa per la stagione 2007-08, la gara si svolgera sullo storico tracciato di Solbiate Olona ,tracciato che negli anni passati ha ospitato anche prove di coppa del Mondo e dove io ricordo ai nastri di partenza l'allora campione del Mondo under 23 Sven Nijs.

venerdì 11 gennaio 2008

LO SPORT PIU' POPOLARE NELLE FIANDRE? IL CICLOCROSS...

Un sondaggio recentemente indetto dalla tv belga Sporza ha dato un esito sorprendente. Il ciclocross è lo sport preferito dai fiamminghi, superando calcio e ciclismo su strada. Basta un dato: il campionato mondiale di ciclocross di Hooglede è stato visto su sporza da 1.250.000 telespettatori, 60.000 erano sul percorso. Se consideriamo che le Fiandre contano 6.000.000 di fiamminghi il dato è impressionante, con uno share superiore al 60%. Da notare anche che una donna su 3 conferma di seguire le gare o in tv o sul posto.
La gara di coppa del mondo di Hofstade ha avuto 30.000 spettatori sul percorso e 600.000 su Sporza.
In Olanda viceversa le cose vanno male. Le tv non mostrano le gare e il pubblico è in calo. Tutto è "colpa" del pattinaggio di velocità su ghiaccio che in Olanda è una vera e propria religione e catalizza l'interesse delle Tv nei fine settimana.
Tornando al Belgio, questo crescente interesse naturalmente sta lanciando nuove corse ogni anno, favorite dal fatto che il pubblico in Belgio paga un minimo di 10€ per l'ingresso e che con il ricavato si può pagare l'ingaggio di molti corridori.

ANCORA NYS!

Quinta gara e quarta vittoria stagionale per Sven Nys, che dopo le vittorie di Baal, Hofstade e la kermesse di Otegem ha vinto anche mercoledì nell'internazionale di Surhuisterveen. Richardo Groenendaal ha tentato di resistere ma ha dovuto cedere negli ultimi giri, mentre il sempre più performante Thijs Al è giunto terzo. Marco Bianco, unico italiano al via, è arrivato 17°.
1 Sven Nys (Bel) Rabobank
2 Richard Groenendaal (Ned) AA Sports Drinks
3 Thijs Al (Ned) BeOne-Chain Reaction Cycles
4 Gerben de Knegt (Ned) Rabobank
5 Jonathan Page (USA) Sunweb-Pro Job
6 Wilant Van Gils (Ned) ZZPR.nl-Destil-Merida
7 Lars Boom (Ned) Rabobank
8 Radomír Simunek (Cze) Palmans-Cras
9 Christian Heule (Swi) Stevens Racing Team
10 Erwin Vervecken (Bel) Fidea Cycling Team

mercoledì 9 gennaio 2008

NAZIONALE IN RITIRO A TREVISO

Domenica dopo la prova tricolore il CT della nazionale ha diramato le convocazioni per uno stage di tre giorni sul percorso che assegnerà il titolo irridato,stage che terminerà nella giornata di oggi e da cui usciranno i nomi dei convocati per la prova di coppa del mondo in programma domenica a Lievin in Francia.
Questi i convocati per lo stage:
Juniores - Fabio Aru, Luca Braidot, Massimo Coledan, Daniele Dall’Oste, Alessandro De Rossi, Domenico Salviani, Elia Silvestri; Under 23 - Alessandro Calderan, Cristian Cominelli, Marco Ponta, Matteo Trentin, Fabio Ursi; Donne - Veronica Alessio, Vania Rossi, Stefania Vecchio, Daniela Bresciani, Nicoletta Bresciani, Eva Lechner; Elite - Luca Damiani, Marco Aurelio Fontana, Alessandro Fontana, Rafael Visinelli, Enrico Franzoi.
Una nome che salta subito all'occhio è quello della campionessa italiana della strada nonche campionessa europea mtb Eva Lechner, un atleta che nella stagione in corso non ha disputato nemmeno una competizione in campo ciclocrossistico quindi, senza mettere in dubbio il suo grandissimo potenziale, una convocazione al quanto discutibile visto che ha tolto il posto a ragazze che si sono impegnate tutto un inverno per conquistare un posto in nazionale.
Le notizie che arrivano da Treviso ci danno i ragazzi impegnati in 2-3ore di allenamento tutti i giorni sul tracciato irridato, tracciato che è stato reso pesante dalle piogge della scorsa settimana e che ha cambiato di parecchio il volto rispetto al percorso super veloce dello scorso anno costringendo gli atleti a scendere di bici molto più spesso.

martedì 8 gennaio 2008

4° PROVA UMBRIA MASTER CROSS


Ciclocross: 4^ Prova UMBRIA MASTER CROSS – 2° Memorial Marco Moscatelli
Città di Castello (PG) – org. Bikeland Team Bike 2003

INFORMAZIONI DI CARATTERE TECNICO: Circuito con lievi sali scendi, con ostacoli da ripetersi più volte a seconda delle categorie. Tot. Km 2.2.

RITROVO DEI CONCORRENTI: c/o Impianti sportivi POLISPORT di Via Engels, palazzotto “B” – Città di Castello (PG) dalle ore 8.00 alle ore 9.15.

PARTENZA: ore 09,30 partenza prima fascia; a seguire partenza seconda fascia; MINICROSS partenza 10-10,30.

ISCRIZIONI: sul posto entro le ore 09,15 o Tel e Fax 075-8523160 cell. 3289077901.

VERIFICA TESSERE: dalle ore 08,00 alle ore 09,15 del 20/01/2008

RESPONSABILE PER LA MANIFESTAZIONE: Sig. Donati Matteo

ADDETTO ALLA GIURIA: Marsiglietti Michele

POSTO PER EVENTUALE CONTROLLO MEDICO: c/o Impianti sportivi POLISPORT di Via Engels, palazzotto “B” – Città di Castello (PG)

PREMIAZIONI: Verranno premiati i primi cinque delle categorie previste dal regolamento


F.C.I. previsto per il circuito UMBRIA MASTER CROSS.

SERVIZI: Docce calde uomini e donne, lavaggio bici, ampi parcheggi, pernottamenti convenzionati.

ELITE


  1. Fontana Marco Aurelio
  2. Fontana Alessandro
  3. Damiani Luca
  4. Visinelli Rafael
  5. Gambino Alessandro

U23


  1. Cominelli Cristian
  2. Ponta Marco
  3. Ursi Fabio
  4. Calderan Alessandro
  5. Trentin Matteo

JUNIOR



  1. Silvestri Elia
  2. Coledan Massimo
  3. Salviani Domenico Maria
  4. Braidot Luca
  5. Aru Fabio

DONNE MASTER


  1. Marsilio Claudia
  2. Dal Borgo Mara
  3. Pizzolotto Lucia
  4. Tavella Susann
  5. Macchiarola Ines

DONNE JUNIOR


  1. Vecchio Stefania
  2. Scandolara Valentina
  3. Giovanniello Martina
  4. Dalbon Valentina
  5. Balducci Beatrice

DONNE UNDER

  1. Bresciani Nicoletta
  2. Alessio Veronica
  3. Tagliabue Valeria
  4. De Maio Giulia
  5. Arman Doris

DONNE ELITE


  1. Rossi Vania
  2. Stropparo Annabella
  3. Bresciani Daniela
  4. Cucciniello Francesca
  5. Cavani Milena

ALLIEVI SECONDO ANNO


  1. Lorenzon Rudy
  2. Masiero Leonardo
  3. Santini Pietro
  4. Esposito Roberto
  5. Trentin Daniele

ALLIEVI PRIMO ANNO


  1. Sottocornola Andrea
  2. Bergomi Fabio
  3. Samparisi Lorenzo
  4. Scapolan Enrico
  5. Lenti Adriano

lunedì 7 gennaio 2008

CAMPIONATI NAZIONALI IN EUROPA

Oltre al successo di Marco Aurelio Fontana in Italia, sono arrivati tutti i risultati delle altre nazioni.
Belgio- Quinto titolo per Sven Nys, che ha battutto in volata Wellens e Albert.
Olanda- Secondo titolo consecutivo per Lars Boom che ha preceduto Thijs Al e Richard Groenendaal.
Svizzera-Conferma anche per Christian Heule, vittorioso davant a Thomas Frischknekt e Lukas Flukinger.
Francia- Vittoria per Francis Mourey, su John Gadret e Arnuaud Labbe.
Repubblica Ceca- Vittoria di Zdenek Stybar, su Radomir Simunek e Lukas Kloucek.
Danimarca- Primo titolo per Christian Poulsen, su Joachim Parbo
Germania- Vittoria di Malte Urban.
Lussemburgo- Scontata vittoria del corridore della Fidea Jempy Drucker.
Irlanda- Roger Aiken batte Robin Seymure.
Polonia- Titolo a Mariusz Gil.
Gran Bretagna- Vittoria per lo stradista Roger Hammond.
Non sono ancora arrivati i risultati di Austria e Slovacchia.

sabato 5 gennaio 2008

ESORDIENTI SECONDO ANNO

  1. Federico Zurlo
  2. Manuel Cucciniello
  3. Riccardo Redaelli
  4. Valdrighi Stefano
  5. Giopp Francesco

DONNE ESORDIENTI PRIMO ANNO


  1. Romanin Sara
  2. Dal Santo Nicole
  3. Sartini Sharon
  4. Turri Lucia
  5. Santi Rita

DONNE ESORDIENTI SECONDO ANNO


  1. Paladin Asja
  2. Arzuffi Alice
  3. Mercante Chiara
  4. Bortolotti Simona
  5. Semenzato Camilla

DONNE ALLIEVE


  1. Paladin Soraya
  2. Confalonieri Maria Giulia
  3. Cauz Francesca
  4. Valentini Elena
  5. Mastrototaro Daniela

ESORDIENTI PRIMO ANNO


  1. Sannino Giuseppe
  2. Bertolini Gioele
  3. Fornoni Alessio
  4. Tomio Giacomo
  5. Pessotto Yuri

MASTER 3


  1. Zoppas Flavio
  2. Marcon Massimo
  3. Paletti Michele

MASTER SPORT


  1. Del Riccio Carmine
  2. Belletti Davide
  3. Capponi Stefano

MASTER 2


  1. Tabotta Maurizio
  2. Carrer Maurizio Luigi
  3. Busi Valter

MASTER 1


  1. Folcarelli Massimo
  2. Perotti Cristian
  3. Burzi Vega

MASTER 4


  1. Dal Grande Giuseppe
  2. Venturini Stefano
  3. Zamparini Giuseppe

MASTER 5

  1. Pacagnella Ottavio
  2. Sartor Aldo
  3. Parro Giovanni

MASTER OVER

  1. Mazzoccato Fiorenzo
  2. Rivaroli Giancarlo
  3. Bortolin Valter

venerdì 4 gennaio 2008

IN DIRETTA DAI CAMPIONATI ITALIANI DI CICLOCROSS...

...la prova del percorso....
Buona lettura...e buona gara a tutti!!!!!!!!

Ciao!

SCORZE', LO SPETTACOLO E' SERVITO

Ci siamo! tra 24 ore scatta la due giorni di Scorzè durante la quale verranno assegnate tutte le maglie tricolori sia per gli agonisti che per gli amatori, come sta succedendo da qualche anno a questa parte anche questo viene segnalato come l'anno dei record, sintomo di una crescita importante del settore che anno dopo anno fa segnalare numeri da capogiro (e per fortuna che c'è chi dice che è uno sport finito, mah......valli a capire!) tanto che quest' anno per problemi numerici si è dovuto dividere la categoria allievi in primo e secondo anno visto che gli iscritti superavano abbondantemente le 100 unità.
Per quanto riguarda il lato puramente agonistico quest'anno ci aspetta una gara Elite davvero entusiasmante,complice la sfortunata defezione di Franzoi che sarebbe stato il favorito d'obbligo, la gara si preannuncia davvero incerta, è vero che dopo Franzoi il favorito numero uno è Marco Aurelio Fontana ma il forte corridore Milanese deve guardarsi le spalle da una schiera di pretendenti di altissimo livello in primis Marco Bianco che nelle ultime gare svoltasi all'estero ha dimostrato una condizione eccezionale, subito dietro ma che correranno con il coltello fra i denti ci sono Visinelli e Damiani pronti a giocarsi le loro carte, e se il percorso dovesse diventare impegnativo a causa della pioggia nella lotta al titolo bisogna sicuramente inserire anche Fontana Alessandro che quando il terreno è pesante sa pempre dire la sua.
Facendo l'elenco dei favoriti una cosa dovrebbe spiccare all'occhio a parte il "nonno" Fontana Alessandro gli altri ragazzi elite che si giocano il titolo non anno più di 25 anni cosa importante da segnalare sinonimo di uno sport estremamente giovane.
Negli under si preannuncia un testa a testa tra Marco Ponta e Cristian Cominelli con secondo mè il bresciano un pelino più favorito del rivale .
Nelle donne favorita d'obbligo Vania Rossi che quest'anno ha inanellato una serie di vittorie. nelle gare che contavano, davvero importante anche se dietro come nella gara degli uomini le rivali non staranno sicuramente a guardare con Francesca Cucciniello, Daniela Bresciani e Milena Cavani pronte a cogliere ogni difficolta della ragazza romagnola.
Donne Under la ragazza che ha dimostrato qualcosa in pù delle altre è sicuramente Veronica Alessio che più volte quest'anno ha lottato anche per la vittoria assoluta .
Negli Junior il super Favorito è come d'obbligo Elia Silvestri seguito però dal compagno di squadra Dall'Oste,De Rossi,Salviani, Mosole e i Fratelli Braidot.
Il programma prevede:

VENERDÌ 4 Gennaio 2008 Ore 14.00 - 16.00 Prove ufficiali percorso Ore 15.00 - 17.00 Verifica licenze - Bocciodromo Ore 18.00 Riunione Tecnica - Bocciodromo

SABATO 5 Gennaio 2008
Ore 08.00 - 09.00 Verifica Licenze (bocciodromo)

Partenze:
Ore 10,00 Master 4-5 over 6-7-8 - (40 minuti)
Ore 11,30 Master 1-2-3 MasterSport - (60 minuti)
Ore 14,30 Esordienti 1° anno M / F - (20 minuti)
Ore 15,30 Esordienti 2° anno M / F Donne Allieve - (30 minuti)

DOMENICA 6 Gennaio 2008

Partenze:
Ore 09.15 Allievi primo anno- (30 minuti)
Ore 10.15 Allievi secondo anno (30 minuti)
Ore 11,15 Donne Elite - Under - Juniores - MasterWoman - (40 minuti)
Ore 13,00 Juniores M - (40 minuti)
Ore 14.30 Elite - Under 23 (60minuti

Domenica dalle 16.oo alle 18.00 verra trasmesso un ampio speciale su Raisport Satellite